Visita del Ponte Vecchio di Firenze

Inserito da Viadeimedici | Argomento: Manifestazioni ed Eventi a Firenze

Visita del Ponte Vecchio di Firenze
Il turista che viene a Firenze non può esimersi dall’inserire nel proprio tour di Firenze la visita del Ponte Vecchio: è, è stato e sarà uno dei simboli che identificano Firenze nel mondo e una delle opere più care ai fiorentini.
Oggi chi visita il Ponte Vecchio è affascinato da questa romantica passeggiata sull’Arno tra una serie di negozi di gioiellieri, ma è tanto affascinante la storia del ponte più antico di Firenze. La storia ci dice che fin dai tempi dei romani era presente un attraversamento, essendo uno dei punti più stretti sul fiume. Era stato costruito prima un ponte di legno, poi si tentò con uno in muratura a 5 arcate ma tutte le soluzioni, nel tempo, sono state distrutte da alluvioni (quella del 1333 è stata la più importante), nonostante si tentassero costruzioni più robuste. Alla fine, con la costruzione a 3 arcate del 1345, si ottenne la soluzione definitiva che oggi possiamo ammirare.
Negozi gioiellieri Ponte VecchioStoricamente, all’inizio non c’erano gioiellieri, ma c’erano botteghe di macellai, ortolani, pescivendoli, artigiani e conciatori di pelle  (fatti uscire tutti dal centro della città per darle un aspetto più decoroso e meno maleodorante): tutti così avevano la possibilità di lasciare i rifiuti direttamente al fiume. Praticamente in quel periodo Ponte Vecchio risultava uno dei luoghi più vivi della città ma anche uno dei più sporchi come spesso erano i mercati. I negozianti del tempo avevano cominciato a strutturare le botteghe proprio come le possiamo ammirare oggi: per guadagnare più spazio allargarono le botteghe aggiungendo delle stanzette aggettanti sul fiume puntellandole con pali di legno. Il mercato del Ponte vecchio era sgradito ai Medici che dovevano attraversarlo per andare da Palazzo Vecchio (sede amministrativa e politica) a Palazzo Pitti (la loro residenza): di sicuro non era un luogo alla loro altezza ma era anche un luogo dove qualsiasi cittadino era un facile bersaglio per eventuali agguati. Così i Medici decisero, nel 1565, di farsi costruire dall’architetto Giorgio Vasari un attraversamento sopraelevato sulle costruzioni del ponte: il Corridoio Vasariano. La costruzione, lunga circa 1 chilometro, parte da Palazzo Vecchio, passa dalla Galleria degli Uffizi, costeggia il lungarno Archibusieri, passa quindi sopra le botteghe del lato est (sinistro) del ponte, aggira alla sua estremità la torre dei Mannelli, e prosegue sulla riva sinistra (“Oltrarno”) fino a Palazzo Pitti.
La confusione, la sporcizia e la vitalità del ponte rimanevano ugualmente, così a fine ’500, fu deciso di ripulire la zona mandando via i mercanti e gli artigiani sostituendoli con orafi e gioiellieri che, inoltre, garantivano maggiori entrate dagli affitti.
Da questo momento abbiamo una situazione che è molto simile ad oggi, dato che il ponte ha resistito sia alle varie alluvioni che ai bombardamenti tedeschi nella seconda guerra mondiale. Infatti, si deve ricordare che anche Hitler fece visita al Ponte Vecchio di Firenze e al Corridoio Vasariano e ne rimase affascinato e al momento dei bombardamenti, quando fu richiesto di risparmiarlo, effettivamente non venne bombardato, tanto che, dopo la guerra, risultò l’unico ponte per attraversare Firenze.
Visita Ponte Vecchio FirenzeOggi chi visita il Ponte Vecchio può ammirare i negozi di orafi e gioiellieri, può ammirare su tutto il lato sinistro, sopra alle botteghe, il Corridoio Vasariano ma può anche vedere il monumento dedicato a Benvenuto Cellini, il più famoso orafo fiorentino: un busto e una fontanella dell’acqua sul lato destro a metà del ponte, dove gli edifici si interrompono con due terrazze panoramiche da dove è possiible ammirare i lungarni di Firenze.
Il turista che visita Ponte Vecchio può inserirlo in un qualunque tour di Firenze essendo vicino al centro e ai maggiori punti di interesse di Firenze. Provate a vedere i tour di Firenze organizzati da Accord Solutions e vedrete che è inserito in molte proposte. Accord Solutions propone molte soluzioni per chi cerca tour guidati a Firenze, sia a piedi, in minivan che in bicicletta. Inoltre, propone anche tour guidati per la Toscana, tutte soluzioni con guide turistiche cordiali, altamente professionali e ufficialmente autorizzate.