Cosa mangiare a Pisa

Inserito da Viadeimedici | Argomento: Informazioni turistiche su Pisa

E’ risaputo che la Toscana è conosciuta in tutto il mondo non solo per i tipici paesaggi da cartolina ma anche per la grande tradizione culinaria che da sempre accompagna la vita di chi abita in questa splendida parte del bel paese. I piatti che si possono gustare nelle singole province di questa regione hanno delle radici che affondano in tempi antichi e sono spesso tramandati di generazione in generazione. Tra le città con un repertorio enogastronomico di grande rilievo troviamo Pisa, cittadina dove la genuinità e la semplicità dei prodotti fanno da padrone a tavola.

La caratteristica tipica della cucina pisana è che si basa sulla sapienza di saper sposare bene tra loro alimenti poveri appartenenti alla tradizione contadina e spezie e aromi capaci di rendere questi ultimi delle pietanze prelibate e molto gustose. Gli ingredienti per le ricette, come abbiamo già accennato, arrivano in parte direttamente dal mondo rurale e in parte dalle acque salate, non di rado infatti capita di trovare piatti tipici pisani a base di pesce accostati a piatti di carne, un connubio perfetto per dar vita ad una cucina fantasiosa e parsimoniosa in quanto non disdegna riciclare gli avanzi di cibo per crearne di nuovi.
Ma diamo qualche consiglio su cosa mangiare a Pisa.
zuppa pisana - cosa mangiare a PisaSe vi state chiedendo quali siano le ricette più in voga nei ristoranti di questa parte d’Italia vi trovate nel posto giusto! Se la vostra passione sono gli antipasti Pisa vi potrà regalare delle nuove sensazioni legate all’universo del gusto. Qui il comune stuzzichino che apre lo stomaco prima del pranzo o della cena diventa un’ottima occasione anche per spezzare l’appetito anche in altri momenti della giornata. Tra le golosità troviamo, oltre alla tradizionale cecina, focaccia preparata con farina di ceci, anche una moltitudine di bruschette, crostini con i fegatini e panzanelle.
Cosa mangiare a Pisa come primo? Tra i primi piatti tipici pisani troneggiano le zuppe, vero caposaldo della tradizione toscana. Queste vengono spesso preparate con l’aggiunta di pane (ricordiamo che non è salato ma è sciapo) che è il minimo comune denominatore della gran parte dei piatti di questa regione. La minestra di pane è uno splendido esempio di cucina pisana, in essa si combinano i sapori dell’orto tra cui troneggiano la zuppa e i fagioli borlotti, e quello del pane da cui essa stessa prende il nome. La raffinatezza del tartufo (famoso quello della vicina San Minato) contagia anche le regioni del centro Italia, consigliamo di assaggiare il riso al tartufo alla pisana, vera pietra miliare di questa città così ricca di piatti legati al gusto e alla delicatezza dei sapori.
In una regione come questa però non parlare di carne sarebbe un vero peccato, ecco allora emergere dalle cucine, come secondi, piatti come la trippa, in questo caso rivisitata aggiungendo cipolle, pomodoro e pancetta, e il mucco pisano, fatto con tagli provenienti unicamente dagli allevamenti di Migliarino, San Rossore e San Giuliano in quanto gli incroci tra le diverse razze da carne che avvengono qui hanno la capacità di rendere quest’ultima unica sotto il punto di vista del sapore.
cosa mangiare a Pisa: torta co i bischeriPassando ai piatti di mare non possono non essere citati lo stoccafisso servito con patate aromatizzato con svariate spezie e le triglie di scoglio cucinate friggendole con abbondante aglio e prezzemolo.
Concludiamo in bellezza la carrelata di consigli su cosa mangiare a Pisa con un dolce tipico pisano: la crostata di riso, con cacao uvetta e canditi, meglio conosciuta come torta co’ i bischeri.
Brindiamo, infine, con un calice di buon vin santo questo tripudio di sapori!